Ecco perché dovremmo dire addio alla pensione

Nel 2050 il sistema previdenziale esploderà. Prepariamoci a dire addio alla pensione e a costruire valide alternative per salvaguardare il nostro futuro.

Hai mai pensato che il tuo futuro potrebbe essere molto diverso da come te lo sei immaginato? E se ti dicessi che non è così scontato che un giorno riuscirai a goderti serenamente la tua vecchiaia, ma dovrai dire addio alla pensione?

Purtroppo non si tratta delle solite previsioni catastrofiste che di tanto in tanto tornano alla ribalta, ma di un problema serio che è stato discusso al World Economic Forum nel Maggio 2017 e lo scenario è tutt’altro che roseo.

Diciamo la verità: sono dati che non possiamo ignorare perché si tratta del nostro futuro. Oggi vorrei riflettere insieme a te di quello che ci aspetta nei prossimi anni. La finanza mondiale sta cambiando, ma non è troppo tardi per correre ai ripari e prendere in mano le redini della nostra vita.

Iscriviti alla Newsletter di dariomaggioli.it
e ottieni tutti i suoi contenuti!

Saremo più longevi, ma anche più poveri

 

Secondo le previsioni del World Economic Forum, saremo sempre più longevi: se una persona nata nel 1977 può ragionevolmente raggiungere i 94 anni, i nati nel 2007 vivranno fino a 104 anni. La cattiva notizia è che il numero crescente di anziani metterà in difficoltà le casse degli Stati.

Solo in Italia la spesa per la previdenza sociale raggiunge i 197 miliardi e sono dati destinati a crescere in modo vertiginoso. Allo stato attuale le future pensioni sono pagate soprattutto dai giovani con i propri contributi e in parte dagli stessi pensionati, che nel tempo hanno accantonato parte della propria retribuzione.

Oggi gli anziani sono 600 milioni nel mondo, ma nel 2050 saranno ben 2,1 miliardi. Al momento ci sono 8 lavoratori per ogni pensionato e si stima che diventeranno la metà. Lo scenario che si prospetta è davvero preoccupante.

Il divario tra la richiesta di pensioni e l’effettiva disponibilità a erogarle produrrà nel 2050 un buco finanziario mondiale di 400 milioni di miliardi di dollari. È stato possibile calcolare questa cifra perché questo divario cresce alla velocità di 28 miliardi al giorno.

Il sistema pensionistico attuale è quindi una bomba ad orologeria pronta ad esplodere.

Sei ancora sicuro di riuscire ad avere la tua pensione?

Precariato e analfabetismo finanziario

Di fronte a questo scenario drammatico e alla necessità di dire addio alla pensione, diventa essenziale correre ai ripari. Purtroppo ancora una volta ci scontriamo con una realtà tutt’altro che rosea e i motivi sono almeno due:

  1. Il precariato e gli stipendi bassi non permettono alle persone di mettere da parte delle somme di denaro. In teoria bisognerebbe accantonare il 10% di quello che si guadagna, ma difficilmente si riesce a raggiungere il 3%.
  2. L’analfabetismo finanziario impedisce ai pochi fortunati che hanno del denaro da investire, di fare delle scelte profittevoli. Tra l’altro i mercati non permettono più di raggiungere dei profitti elevati.

Se il sistema pensionistico italiano è inadeguato e le forme di previdenza alternativa sono insufficienti, qual è la soluzione? L’unica via per non rimanere schiacciati dal sistema ed evitare una vecchiaia da poveri, è quella di creare delle entrate automatiche.

Oggi esistono molti modi per generare entrate di qualità slegate dal tempo. Non ti resta che cogliere queste opportunità e mettere in cassaforte il tuo futuro.

Prendi Ora in Mano la Tua Vita
– Scopri con Dario Maggioli Come Fare, Adesso! –

Non hai tempo di leggere? Ascolta il Podcast qui

Ti è piaciuto? 

Se ti sono piaciuti i contenuti di quest’episodio, non dimenticare di iscriverti al podcast così da non perdere nessun nuovo episodio e di lasciarmi un rating e una recensione su iTunes, questo è il miglior modo per dirmi “grazie” per il contentenuto 100% gratuito. 😉

iTUNES

Spotify

Soundcloud

Ora tocca a te…

Cosa ti spinge (o ti ha spinto) a voler diventare un imprenditore digitale? Lasciaci un commento qui: 

Commenta il Post con Facebook