Sempre più poveri e sempre più longevi

Vuoi vivere di pensione come i nostri nonni?

Ti capita mai di domandarti come sarà il tuo futuro? Nessuno di noi possiede la sfera di cristallo, ma statistiche e proiezioni possono chiarirci un po’ le idee. Secondo gli ultimi dati Istat, l’aspettativa di vita per un uomo è di 84 anni, mentre le donne saranno più longeve, raggiungendo gli 87 anni.

Le insidie della longevità

Questi dati nascondono luci e ombre, perché se la longevità è sicuramente un dato positivo, bisogna anche domandarsi quale sarà il nostro stato di salute e lo stato delle nostre finanze. È sempre l’Istat a darci la prima informazione: è vero che gli Italiani vivono più a lungo rispetto alla media europea, ma un anziano su due deve fare i conti con problemi di salute più o meno importanti.

Ancora più preoccupante è il dato relativo alla situazione finanziaria degli anziani di domani. La verità è che saremo sempre più poveri e se oggi dobbiamo fronteggiare il fenomeno dei “pensionati poveri”, in un futuro non troppo lontano dovremmo anche dire addio alla pensione.

Sempre più poveri e senza pensione

Di fronte ad uno scenario di questo tipo, è chiaro che la serenità del nostro futuro è fortemente a rischio. Il sistema previdenziale italiano e quello globale sono ormai al collasso e la situazione non potrà che peggiorare, se è vero che la popolazione sarà sempre più longeva.

Nell’economia di uno stato, avere più anziani significa dover farsi carico di spese sempre maggiori, visto che il sistema pensionistico è una della voci che grava maggiormente nel bilancio. Secondo un report del World Economic Forum, nel 2050 si verrà a creare un buco finanziario globale di ben 400 milioni di miliardi di dollari.

La serenità del futuro dipende dalle nostre scelte

La maggiore longevità e la prevedibile implosione del sistema pensionistico, è un problema che dovrà essere fronteggiato dagli stati di tutto il mondo e non possiamo che augurarci che si trovi una soluzione efficace, prima che sia troppo tardi. Dobbiamo renderci conto che si tratta di scelte che sono fuori dal nostro controllo.

Mettere il nostro futuro nelle mani di politici ed economisti è un rischio che non possiamo permetterci.

Dobbiamo essere noi ad agire per garantirci un futuro sereno, senza affidare ad altri questa responsabilità.

Vedo tante persone preoccupate per il proprio futuro, terrorizzate dall’idea di veder sfumare il sogno della pensione. Non è facile veder sgretolare quella che fino a poco tempo fa era un’incrollabile certezza, ma una volta preso atto del problema, non possiamo fare altro che rimboccarci le maniche e passare all’azione.

Le alternative alla pensione sono alla portata di tutti e offrono la possibilità di generare delle entrate automatiche slegate dal tempo. Le soluzioni ci sono. Network marketing, trading automatico, affiliation marketing. Ti sembreranno concetti nuovi, lo sono, ma sono semplici da imparare e profittevoli dal primo giorno.

Potrai infatti gestire il tempo con la massima libertà e le entrate automatiche provenienti dalla tua organizzazione, ti garantiranno la serenità che cercavi, anche se non dovessi mai ricevere la pensione.

Scopri di più registrandoti al BLOG con la tua mail.

Il futuro sarà solo nelle tue mani.

Posto fisso e pensione sono come il Dodo ed i Dinosauri. Condividi prima che sia troppo tardi 🙂

Commenta il Post con Facebook